Impianto fotovoltaico

 

FUNZIONAMENTO IMPIANTO SOLARE FOTOVOLTAICO

 

Attraverso l’utilizo dei moduli fotovoltaici, un impianto solare fotovoltaico utilizza l’energia solare trasformandola in energia elettrica. Quest’ultima può essere immessa nella rete pubblica del gestore elettrico, oppure utilizzata immediatamente per i propri consumi.

 

Dal punto di vista economico, l’investimento finanziario necessario per installare un impianto fotovoltaico è ripagato grazie al risparmio ottenuto in bolletta.

 

Sotto l’aspetto funzionale, durante le ore di insolazione l’energia prodotta in più rispetto a quella necessaria viene immessa nella rete, mentre nei periodi di insolazione ridotta o durante le ore notturne l’energia necessaria viene prelavata dalla rete.

 

A questo scopo risulta quindi importante, prima di installare un impianto fotovoltaico, considerare alcuni parametri significativi, che vengono raccolti a seguito di un sopraluogo effettuato da un progettista.

 

Infatti, installando l’impianto fotovoltaico con una corretta esposizione, che prevede una inclinazione ottimale da 25 a 35 gradi con esposizione a sud, si riesce ad ottimizzare la produzione di energia. Occorre quindi verificare che non siano presenti eventuali ostacoli che possono causare un ombreggiamenti sui moduli, riducendone la produzione di energia e quindi il rendimento.

 

L’installazione di un impianto fotovoltaico prevede la verifica di determinati fattori che ne potrebbero influenzare negativamente la produttività:

 

LE CONDIZIONI AMBIENTALI DEL SITO

LA RADIAZIONE SOLARE

L’INCLINAZIONE DEI MODULI

L’ESPOSIZIONE ED EVENTUALI OMBRE TEMPORANEE

LE PRESTAZIONI TECNICHE DEI MODULI E DELL’INVERTER AD ESSI COLLEGATO

 

Un impianto fotovoltaico è composto da diversi elementi:

 

MODULI O PANNELLI FOTOVOLTAICI: esposti al sole producono la corrente continua. La potenza si misura in kWp.

STRUTTURA DI SOSTEGNO, su cui vengono installati i moduli. Può essere posizionata su un edificio o su un terreno, con la corretta inclinazione per ottenere la massima produttività.

INVERTER, gestisce il funzionamento dei moduli fotovoltaici ad esso collegato e converte la corrente continua prodotta in alternata.

CONTATORE DELLE PRODUZIONI, registra e contabilizza l’energia prodotta (immessa in rete ed utilizzata per autoconsumo) per poter ottenere gli incentivi previsti.

 

 

PIANO DI AMMORTAMENTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO

(esempio reale di una bolletta di un nostro cliente)

 

Consideriamo una famiglia composta da 4 persone con abitazione propria di circa 190 mq

 

I consumi elettrici medi stimati sono di 4600 kw / anno

 

La spesa bimestrale è di 242 €

 

I consumi riferiti a quella bolletta sono di 814 Kw

 

Il costo energia quindi è di 0.29 €c/Kw (242 € : 814 Kw)

 

La spesa annua è di 1334 € (4600 Kw x 0.29 €c)

 

Calcolando un aumento del costo energia di un 5% anno, tra 10 anni la famiglia avrà speso circa 18.000 €

 

Con un impianto fotovoltaico cosa succede:

 

Per sopperire ai suoi consumi annui di 4600 kw noi gli abbiamo installato un impianto da 5 Kwp (Kilowatt Potenza)

 

Un impianto da 5 kwp ha una produzione annua di 6.000 Kw, ha 20 pannelli e occupa una superfice di 35 mq.

 

Con un impianto fotovoltaico la famiglia riesce a risparmiare in 10 anni 12.000 € (sui 18.000 € totali) perchè gli altri 6000 € sono purtroppo i costi fissi in bolletta e una parte dei consumi notturi (finchè non installeranno le batterie di accumulo)

 

La famiglia ha un surplus di energia di 1.400 Kw (6000 Kw - 4600 Kw)

 

Il GSE (Gestore Servizi Elettrici) è l'organo che paga l'energia immessa in rete, e paga loro l'energia 0.12 €c/kw e cioè 168 € / anno (1400 Kw x 0.12 €c) e cioè 1.680 in 10 anni.

 

L'impianto installato e chiavi in mano costa circa 11.500 € e avrà una durata minima garantita di 25 anni.

 

Lo Stato rende alla famiglia il 50% del costo dell'impianto in 10 anni e cioè 5.750 €

 

Tiriamo le somme per i primi 10 anni:

 

Risparmio in bolletta: 12.000 €

Eccedenza di energia venduta: 1.680 €

Costo finale dell'impianto: 5.750 €

 

 

TOTALE RISPARMIO A 10 ANNI CON IMPIANTO RIPAGATO: 7.930 €

 

Senza calcolare il risparmio del GAS da riscaldamento qualora si scegliesse di installare pompe di calore, Termodinamico etc....